Lavoro e Previdenza

Webinar – Smart working e controllo a distanza sull’attività dei lavoratori

nuove misure dopo la proroga governativa dello stato di emergenza pandemica

disciplina, peculiarità, contrattualistica e sicurezza sul lavoro
controlli a distanza e riforma dell’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori
raccolta dei dati personali dei lavoratori e tutela della privacy
controllo a distanza e principio di trasparenza
policy informativa sul trattamento dei dati
profili penalistici dei controlli a distanza


 

Giovedì 24 Settembre 2020
Evento in videoconferenza

(ore 9.30 – 13.00)

 

Negli ultimi anni, le modalità di svolgimento dell’attività lavorativa si sono decisamente trasformate rispetto al passato. L’immagine dell’impiegato che entra in azienda, timbra il cartellino e lavora alla sua scrivania per otto ore non descrive più in maniera fedele la situazione presente in molte aziende. E’ in questo contesto che l’ordinamento italiano, al dichiarato scopo di «incrementare la competitività e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro», si è dotato di un quadro normativo in tema di «Lavoro Agile» (comunemente chiamato «Smart Working»), che ha importanti impatti sulle modalità di esecuzione del lavoro, sul controllo a distanza dell’attività lavorativa nonché sul trattamento dei dati dei dipendenti. Il tutto è diventato ancora più importante a seguito dell’emergenza Coronavirus: le aziende sono state “costrette” a far lavorare a distanza i propri dipendenti. Da qui l’esigenza di approfondire la conoscenza dello Smart Working e del connesso potere di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori da parte del datore di lavoro. Il Webinar si propone, dunque, di analizzare sotto il profilo giuslavoristico, penale e della privacy, il lavoro agile e il controllo dei lavoratori, fornendo spunti di riflessione e soluzioni ai casi pratici, anche con riferimento alle nuove misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza pnademica.

 

Smart Working: disciplina, peculiarità, contrattualistica e profili di sicurezza sul lavoro
– nozione di Smart Working: telelavoro e smart working a confronto
– accordo di Smart Working: forma, contenuto e recesso
– deroghe previste dalla Legislazione d’emergenza Covid-19
– modalità e limiti di utilizzo degli strumenti tecnologici
– parità di trattamento
– predisposizione di contratti e policy di smart working
– diritto alla disconnessione dello smart-worker: le misure di “disconnessione” dagli strumenti di lavoro
– obblighi di sicurezza in capo al datore di lavoro: informativa, rischi generali e specifici connessi al lavoro agile e monitoraggio delle misure minime di sicurezza
– strumenti di lavoro e obblighi di sicurezza
– disciplina dell’infortunio nel lavoro agile: qual è il luogo di lavoro?
– responsabilità del datore di lavoro e profili assicurativi
– oneri in capo al lavoratore e obbligo di cooperazione del lavoratore nell’attuazione delle misure di prevenzione dei rischi

 


I controlli a distanza dell’attività lavorativa. La riforma dell’art. 4 dello Statuto dei lavoratori

– art. 4 nell’impianto originario dello Statuto dei lavoratori e ragioni della riforma
– “nuovo” art. 4: quali le novità?
– impianti audiovisivi e altri strumenti di controllo
– nozione di “strumenti utilizzati dal lavoratore per rendere la prestazione lavorativa” e di “strumenti di registrazione degli accessi e delle presenze”
– utilizzabilità e rilevanza dei dati raccolti ai fini disciplinari e contenuto della policy
– controllo sull’inadempimento della prestazione lavorativa in senso stretto (giusta causa e GMS) – verifica sul risultato della prestazione e licenziamento per scarso rendimento
– geolocalizzazione, smartphone aziendale, email e pc aziendali, software dei call center, log di accesso internet: recenti provvedimenti della giurisprudenza, del Garante Privacy e dell’Ispettorato del Lavoro

 


La raccolta dei dati personali dei lavoratori e le implicazioni in materia di controlli e di privacy

– art. 4 comma 3: il rispetto della disciplina sulla protezione dei dati personali come condizione di utilizzabilità dei dati personali dei lavoratori
– consenso informato e principi:
a) trasposizione del modello nel rapporto di lavoro ad opera del Garante della privacy
b) effettività del modello
– riforma della protezione dei dati personali. Il Regolamento 2016/276/Ue:
a) principio di accountability del datore di lavoro
b) controllo a distanza illecito per violazione dei principi del trattamento e delle basi legittime di trattamento

 


Il controllo a distanza e il principio di trasparenza. Policy e informativa sul trattamento dati

– controlli palesi e controlli occulti:
a) predisposizione di una adeguata informazione sul controllo come condizione di utilizzabilità dei dati
b) implicazione del principio di trasparenza previsto nel Regolamento europeo
c) concetto di informazione adeguata: il rapporto tra l’art. 4, comma 3, St. lav. e l’art. 13 D. Lgs. 196/2003
– policy aziendale:
a) redazione di policy aziendali è attività (completamente) discrezionale del datore di lavoro
b) uso personale dei dispositivi e uso promiscuo
c) navigazione sui social network

 


I profili penalistici dei controlli a distanza dei lavoratori dopo il Jobs Act

– impianti audiovisivi: conseguenze dell’illecita installazione
– tutela del domicilio informatico e la riservatezza del lavoratore
– controlli datoriali e dati raccolti: limiti di utilizzabilità nel processo penale
– uso fraudolento del badge: dal pubblico impiego all’impresa privata
– controlli difensivi alla luce della giurisprudenza


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.

Avv. Riccardo Castiglioni
Partner Studio Legale
Castiglioni Marchetti le Divelec Baratta

Avv. Gianluca De Cristofaro
Partner LCA Studio Legale
Dipartimento IP/IT & Privacy

Avv. Ranieri Romani
Partner LCA Studio Legale
Dipartimento di Diritto del Lavoro


Responsabile di progetto:

Avv. Massimo Jorio

E' possibile effettuare l'acquisto degli atti realtivi a questo evento.
Compila il form e verrai ricontattato al più presto da un nostro incaricato.

Acquisto atti relativi all'evento

Dati Personali

Il tuo nome

Cognome

Titolo

Azienda

Funzione

La tua email

Telefono

Cellulare

Dati per la fatturazione

Intestatario

Indirizzo

Città

Cap

Provincia

Partita Iva

Codice fiscale

Codice destinatario o PEC (privati)

Codice univoco (PA)

Codice CIG (PA)

Split Payment
SINO

ODA

Data ODA

Modalità di pagamento

Il pagamento delle pubblicazioni sarà effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

Convenia srl - Convenia s.r.l. - Via San Massimo 12, 10123 Torino
c/o BANCO POPOLARE - FILIALE TORINO 14
IBAN IT 29P0503401014000000000135
Copia del bonifico bancario attestante l'avvenuto pagamento sarà inviato via fax al numero 011 83 56 82 o via email a info@convenia.it. La fattura sarà allegata agli atti ovvero spedita all'indirizzo indicato.

I Suoi dati saranno trattati da Convenia S.r.l. - Titolare del trattamento - al fine di adempiere alla Sua richiesta di partecipazione a convegni e incontri formativi da essa organizzati. A tale scopo, è necessario il conferimento di tutti i dati richiesti nel modulo.

Ai sensi dell'art. 130, comma 4 Codice Privacy, i Suoi dati potranno inoltre essere utilizzati per inviarLe via posta elettronica materiale informativo relativo alle iniziative future di Convenia, salvo che Lei si opponga al trattamento compilando la casella sottostante. Potrà comunque opporsi anche in futuro in ogni momento, anche tramite il link che sarà inserito in ogni comunicazione che le invieremo. La invitiamo a consultare l'informativa completa (www.convenia.it) per ottenere tutte le informazioni a tutela dei Suoi diritti, comprese le modalità di esercizio degli stessi.

Se non desidera ricevere informazioni via e-mail relative ai servizi ed alle iniziative future di Convenia chiamare lo 011.889004 oppure scrivere una mail a, info@convenia.it

Modalità di pagamento:

Versamento anticipato della quota tramite bonifico bancario intestato a:

Convenia srl
Via San Massimo 12 | 10123 Torino
c/o BANCO BPM Spa – FILIALE DI TORINO 16
IBAN: IT 29 P 05034 01014 000000000135

ovvero mediante assegno bancario o circolare intestato a Convenia srl, da consegnare il giorno dell’evento.

Modalità di disdetta:

La disdetta dovrà essere comunicata in forma scritta entro 7 giorni lavorativi (esclusi sabato e domenica) antecedenti l’inizio dell’evento formativo. Nel caso in cui la disdetta pervenga oltre questo termine o si verifichi la mancata presenza dell’iscritto al corso, la quota verrà addebitata per intero; sarà cura della Società inviare al partecipante gli atti del convegno. Si fa presente che, in qualunque momento, l’azienda/ente/studio professionale può sostituire il proprio iscritto, previa comunicazione del nominativo del nuovo partecipante.

Prenotazione alberghiera:

La Società, su richiesta dei partecipanti, può provvedere alla prenotazione alberghiera a condizioni agevolate presso la struttura dove si terrà l’evento formativo. Si raccomanda di provvedere alla prenotazione almeno sette giorni prima della data di inizio del convegno. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito www.convenia.it oppure contattare la Società al n. 011 889004 o all’indirizzo di posta elettronica info@convenia.it

  • Data

    24 settembre 2020

  • Luogo

    Evento in videoconferenza

  • Orario
    9.30 - 13.00
  • Quota di Partecipazione

    € 400 + IVA per persona

  • Advance booking

    sconto 20% fino al 18 settembre

  • Fruizione
    Videoconferenza: alcuni giorni prima dell’evento i partecipanti riceveranno via mail le credenziali e le istruzioni di accesso alla piattaforma tecnologica utilizzata da Convenia per il Webinar, che non necessita di particolari requisiti tecnici.
  • Crediti formativi
    L'evento è in fase di accreditamento (CFP) presso i Consigli degli Ordini Professionali competenti