Banche e Assicurazioni

L’estinzione anticipata dei finanziamenti ai consumatori

le nuove regole della Corte di Giustizia UE e la decisione del Collegio di coordinamento ABF dell’11 dicembre 2019

Corte di Giustizia UE, Sez. I, 11.9.2019, C-383/18
estinzione anticipata di un credito al consumo
riduzione del costo totale del credito
distinzione tra commissioni recurring e up-front
vincolatività dalla sentenza della Corte di Giustizia UE
motivazioni della sentenza
impatto della pronuncia UE sull’operatività degli intermediari

Milano, martedì 18 Febbraio 2020

(ore 9.00 – 14.00)

 

La sentenza interpretativa recentemente emessa dalla Corte di Giustizia UE (11.9.2019, C-383/18) modifica una prassi ormai decennale nella gestione degli effetti della estinzione anticipata di prestiti ai consumatori, consacrata da disposizioni della Banca d’Italia e da orientamenti giurisprudenziali consolidati. Molto si è discusso sulle ricadute della sentenza sulla soluzione della questione trattata. Il Collegio di coordinamento ABF è intervenuto con la decisione dell’11 dicembre 2019 per garantire una prima applicazione della dell’arret comunitario, sostanzialmente riconoscendo l’immediata esecutività dello stesso anche dinanzi all’Arbitro Bancario e Finanziario, oltre che presso le corti nazionali.


L’estinzione anticipata di un credito al consumo

– bilanciamento degli interessi fra indennizzo e restituzione dei costi
– funzione e liquidazione dell’indennizzo per l’intermediario


La riduzione del costo totale del credito

– evoluzione della normativa comunitaria e nazionale
– versione attuale dell’art. 125-sexies TUB


La distinzione fra commissioni recurring e commissioni up-front

– interventi della Banca d’Italia
– orientamento dell’ABF e criterio di rimborso


La sentenza della Corte di Giustizia UE 11 settembre 2019 (causa C-383/18)

– lettura dell’art. 16 della direttiva 2008/48 e la ratio della Direttiva
– interpretazioni diverse come elusive rispetto alla tutela dei consumatori


La nota della Banca d’Italia del 4 dicembre 2019

– natura interlocutoria
– commissioni up front: le valutazioni degli intermediari


La decisione del Collegio di coordinamento ABF

– applicazione della sentenza UE
– riferimento all’equità
– individuazione delle clausole up front
– integrazione delle esclusioni indicate nella sentenza UE
– scelta dei criteri di rimborso in funzione della natura delle commissioni
– possibilità di interventi normativi


L’indennizzo come strumento di bilanciamento
degli interessi delle parti
– scelta del Legislatore nazionale in sede di recepimento e Orientamenti di vigilanza
– necessità di una modifica legislativa


L’impatto della sentenza sull’operatività degli intermediari
– sorte delle controversie decise
– effetto sulle controversie presenti e future


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.

Avv. Roberto Ferretti
Avvocato in Milano
Componente ABF del Collegio di Milano

Prof. Avv. Fabrizio Maimeri
Ordinario di Diritto dei Mercati Finanziari
Università Guglielmo Marconi di Roma
già Componente ABF


Responsabile di progetto:

Avv. Massimo Jorio

E' possibile effettuare l'acquisto degli atti realtivi a questo evento.
Compila il form e verrai ricontattato al più presto da un nostro incaricato.

Acquisto atti relativi all'evento

Dati Personali

Il tuo nome

Cognome

Titolo

Azienda

Funzione

La tua email

Telefono

Cellulare

Dati per la fatturazione

Intestatario

Indirizzo

Città

Cap

Provincia

Partita Iva

Codice fiscale

Codice destinatario o PEC (privati)

Codice univoco (PA)

Codice CIG (PA)

Split Payment
SINO

ODA

Data ODA

Modalità di pagamento

Il pagamento delle pubblicazioni sarà effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

Convenia srl - Convenia s.r.l. - Via San Massimo 12, 10123 Torino
c/o BANCO POPOLARE - FILIALE TORINO 14
IBAN IT 29P0503401014000000000135
Copia del bonifico bancario attestante l'avvenuto pagamento sarà inviato via fax al numero 011 83 56 82 o via email a info@convenia.it. La fattura sarà allegata agli atti ovvero spedita all'indirizzo indicato.

I Suoi dati saranno trattati da Convenia S.r.l. - Titolare del trattamento - al fine di adempiere alla Sua richiesta di partecipazione a convegni e incontri formativi da essa organizzati. A tale scopo, è necessario il conferimento di tutti i dati richiesti nel modulo.

Ai sensi dell'art. 130, comma 4 Codice Privacy, i Suoi dati potranno inoltre essere utilizzati per inviarLe via posta elettronica materiale informativo relativo alle iniziative future di Convenia, salvo che Lei si opponga al trattamento compilando la casella sottostante. Potrà comunque opporsi anche in futuro in ogni momento, anche tramite il link che sarà inserito in ogni comunicazione che le invieremo. La invitiamo a consultare l'informativa completa (www.convenia.it) per ottenere tutte le informazioni a tutela dei Suoi diritti, comprese le modalità di esercizio degli stessi.

Se non desidera ricevere informazioni via e-mail relative ai servizi ed alle iniziative future di Convenia chiamare lo 011.889004 oppure scrivere una mail a, info@convenia.it

Modalità di pagamento:

Versamento anticipato della quota tramite bonifico bancario intestato a:

Convenia srl
Via San Massimo 12 | 10123 Torino
c/o BANCO BPM Spa – FILIALE DI TORINO 16
IBAN: IT 29 P 05034 01014 000000000135

ovvero mediante assegno bancario o circolare intestato a Convenia srl, da consegnare il giorno dell’evento.

Modalità di disdetta:

La disdetta dovrà essere comunicata in forma scritta entro 7 giorni lavorativi (esclusi sabato e domenica) antecedenti l’inizio dell’evento formativo. Nel caso in cui la disdetta pervenga oltre questo termine o si verifichi la mancata presenza dell’iscritto al corso, la quota verrà addebitata per intero; sarà cura della Società inviare al partecipante gli atti del convegno. Si fa presente che, in qualunque momento, l’azienda/ente/studio professionale può sostituire il proprio iscritto, previa comunicazione del nominativo del nuovo partecipante.

Prenotazione alberghiera:

La Società, su richiesta dei partecipanti, può provvedere alla prenotazione alberghiera a condizioni agevolate presso la struttura dove si terrà l’evento formativo. Si raccomanda di provvedere alla prenotazione almeno sette giorni prima della data di inizio del convegno. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito www.convenia.it oppure contattare la Società al n. 011 889004 o all’indirizzo di posta elettronica info@convenia.it